Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 giugno 2014 6 14 /06 /giugno /2014 20:38


Fermati già quattro locali in due settimane. Vicesindaco De Cesaris: “A Milano è battaglia senza quartiere contro il gioco d’azzardo” 

Milano, 14 giugno 2014 – Una nuova sala slot era pronta ad aprire in via Padova 79, a pochi metri dal parco Trotter e dal complesso scolastico “Casa del Sole”: Palazzo Marino l’ha bloccata con un nuovo provvedimento del settore Urbanistica. Salgono così a quattro i locali per il gioco d’azzardo stoppati dal Comune di Milano nelle ultime due settimane, dopo corso Garibaldi 49, via Bugatti 9 e piazza Bolivar 4. 

“A Milano, in centro come in periferia, è battaglia senza quartiere contro il gioco d’azzardo”, ha dichiarato la vicesindaco con delega all’Urbanistica Ada Lucia De Cesaris. “Ringrazio gli uffici del Comune che, nonostante la difficoltà di bloccare in tempo tutte le aperture, stanno facendo uno sforzo straordinario per rispondere colpo su colpo all’assedio delle sale slot”. 

“La diffusione di nuovi locali dopo l’entrata in vigore della legge regionale dimostra che il sistema delle autorizzazioni non funziona – ha spiegato De Cesaris –: basta una semplice comunicazione unilaterale per aprire una sala, costringendo poi gli uffici a ‘rincorrerla’. E se la sala è già aperta o non ci sono lavori da svolgere non è purtroppo possibile alcun provvedimento se non l’applicazione di sanzioni. Chiediamo alla Regione di fare di più: solo l’introduzione dell’obbligo del permesso di costruire e di ulteriori strumenti per chiudere le sale aperte possono consentire ai Comuni di agire efficacemente”. 

Il provvedimento del Comune evidenzia che, dopo la comunicazione di inizio attività (Cial) allo Sportello Unico per l’Edilizia, “dalle segnalazioni pervenute emerge la prossima apertura di una sala giochi in via Padova 79”. Viene evidenziato che la proprietà “non ha indicato la localizzazione di una sala giochi in quell’unità immobiliare, né ha provveduto a dimostrare il rispetto della distanza dai luoghi sensibili”. Il Comune pertanto diffida dall’insediamento e apertura della sala, dando avvio al procedimento volto alla definitiva dichiarazione di inammissibilità/irregolarità della Cial. 

Condividi post

Repost 0
Published by elisabettastradaxpisapia
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : elisabettastradaconsigliocomunale
  • Contatti

Profilo

  • elisabettastrada
  • Da giugno 2011 sono Consigliere Comunale della Milano Civica x Pisapia Sindaco
  • Da giugno 2011 sono Consigliere Comunale della Milano Civica x Pisapia Sindaco

Cerca

Link