Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
14 aprile 2015 2 14 /04 /aprile /2015 13:45
Ieri ho depositato in Consiglio Comunale una mozione per far rimuovere gli Expo Gates a fine manifestazione da via Beltrami. Le due costruzioni, di design, ma di proporzioni enormi rispetto al sito nel quale sono state posizionate non permette la visione prospettica del luogo, verso Castello e verso Duomo.
La richiesta suggerisce inoltre di valutare una diversa collocazione degli stessi, anche in area metropolitana. Potrebbero difatti essere utilizzati come spazi sociali, biblioteche o altro, in un luogo più adatto e dove potrebbero avere un senso.
Appena riusciremo a votare la mozione vi farò sapere.
La mozione è stata sottoscritta da moltissimi consiglieri di maggioranza e 2 di opposizione.
Condividi post
Repost0
13 aprile 2015 1 13 /04 /aprile /2015 13:30
Rozza: “Con questa nuova domanda avanziamo le nostre richieste primarie per la programmazione 2015-17”

Milano, 9 aprile 2015 – La Giunta comunale ha deliberato la presentazione delle domande al bando regionale per il finanziamento di progetti di edilizia scolastica. In particolare si chiede di sostenere la ricostruzione e ristrutturazione di 10 scuole e gli interventi riqualificazione e di messa a norma in alcuni edifici comunali. L’importo complessivo delle opere è di oltre 100 milioni.

“Abbiamo già presentato le domande per la ricostruzione di 3 scuole in città nell’anno 2015, con questa nuova richiesta avanziamo le nostre richieste primarie per la programmazione 2015-17. Con questi nuovi finanziamenti potremmo fare un grande passo in avanti nel programma di sostituzione della 27 scuole costruite negli anni ’60 e ’70 arrivate a fine vita nel 2000 ”. Lo dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza.

Il Decreto del Governo Renzi assegna alle regioni le risorse per finanziare gli interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento e messa in sicurezza in edifici di edilizia scolastica. Secondo il bando della Regione Lombardia il contributo non potrà superare l’80% dell’importo totale di ogni progetto fino ad un massimo di 5 milioni.

Questi le domande inoltrate: recupero conservativo e adeguamenti normativi della scuola primaria via Morosini 11/13 (zona 4) per un importo stimato in 15 milioni di euro, recupero funzionale del padiglione ex cucine del Parco Trotter per un importo 1 milione, manutenzione straordinaria di un edificio scolastico e realizzazione di un nuovo corpo palestra/refettorio di via Adriano 60 (zona 2) per un importo stimato in 5 milioni, adeguamento normativo della scuola media di via Colonna 42 (zona 7) per un importo di 1.600.000, adeguamento normativo del complesso scolastico di via Colletta 49/51 (zona 4) per un importo di 10.900.000, restauro conservativo del plesso scolastico ed adeguamenti normativi di Via Ruffini 4/6 (zona 1) per un importo di 7 milioni, adeguamento edifici in via Narni 1/3 per un importo stimato in 1 milione, demolizione bonifica e ricostruzione dell'edificio scolastico della scuola materna via Rimini 25/8 (zona 6) per un importo stimato in 4 milioni, ricostruzione della scuola elementare di Via Ugo Pisa 1 (zona 6) con importo di 9 milioni, demolizione bonifica e ricostruzione della scuola media di via Strozzi 11 (zona 6) con importo stimato in 13.500.000, demolizione bonifica e ricostruzione della scuola elementare di via Brocchi 5 (zona 8) per un importo di 17.800.000.

Oltre a questi interventi è chiesto il sostegno per interventi straordinari manutentivi, di riqualificazione e di messa a norma di edifici degli assessorati dell’Educazione e Istruzione, delle Politiche Sociali e Cultura della Salute per un importo complessivo di 15 milioni.
Condividi post
Repost0
10 aprile 2015 5 10 /04 /aprile /2015 14:35
Continua l'impegno del Comune di Milano di attenzione all'ambiente e di promozione per ampliare il più possibile la raccolta differenziata .
Oggi il Consiglio Comunale ha votato all'unanimità, l'ordine del giorno presentato dalla sottoscritta e sottoscritto da altri consiglieri del PD e della Sinistra x Pisapia, nel quale si chiede di portare avanti quanto iniziato insieme ad Amsa e Comieco nelle sole scuole primarie del Comune per la raccolta della carta ed ampliare la raccolta differenziata della carta e anche della plastica in tutte le aule di tutte le scuole primarie, secondarie superiori e inferiori nel territorio di Milano, posizionando specifici contenitori.
Ad oggi la raccolta di carta e plastica avviene solo nei cortili delle scuole superiori oppure è lasciata alla singola iniziativa dei professori o degli studenti. E' comprensibile che uno studente del terzo piano di una scuola, se non esiste il cestino specifico, non vada in cortile a buttare una bottiglietta d'acqua finita, ma la getti insieme a tutto il resto nell'unico cestino della propria classe. Da ora con questo ordine del giorno, la raccolta avverrà in modo istituzionale e organizzato in tutte le singole classi di ogni scuola di ogni grado e livello in Milano .
Condividi post
Repost0
7 aprile 2015 2 07 /04 /aprile /2015 13:51
Rozza: “Il maggiore sforzo degli ultimi anni per la riqualificazione della strade: nel 90 per cento dei casi siamo riusciti a coordinare gli interventi dei sottoservizi con la manutenzione della strade”
Milano, 3 aprile 2015 – Progetti per 756 cantieri stradali, oltre il 15% di tutta la rete stradale cittadina, e il coordinamento di oltre 1.000 cantieri di enti pubblici e privati nel sottosuolo: nella quasi totalità dei casi il Comune di Milano è riuscito a programmare gli interventi prima che venisse effettuata la riasfaltatura generale delle carreggiate da parte dei reparti. Con i lavori di aprile sarà realizzata oltre la metà del programma che presta un'attenzione particolare per le Zone 1, 7 e 8, cioè quelli interessate da Expo: in queste zone si lavorerà di notte, mentre di giorno i cantieri scompariranno.
Questo è il bilancio del piano strade del Comune partito lo scorso aprile: 350 cantieri sono stati ultimati, per fine aprile sono in programma altri 80. Ci sono poi 338 cantieri, per lo più ubicati nelle zone periferiche, che verranno realizzati durante Expo.
“L’Amministrazione comunale - dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza - ha effettuato uno sforzo notevole, il maggiore degli ultimi anni, per la riqualificazione delle strade e per garantire il minimo disagio ai residenti e al traffico: nel 90 per cento dei casi siamo riusciti a coordinare gli interventi dei sottoservizi con la manutenzione straordinaria delle strade, realizzando un’unica asfaltatura. Avvertiamo i cittadini che ci sono ancora vie, oggetto di interventi per i sottoservizi, con asfaltature provvisorie che saranno oggetto di ripristini definitivi nella prossima settimana”.
Strade con binari
Le carreggiate stradali con binari tranviari necessitano, a causa della vetustà dei sottofondi e della sollecitazioni dei mezzi, del rifacimento della sede. La situazione di queste strade non compromette la circolazione tranviaria ma mette in crisi il mantenimento delle asfaltature. Per questa ragione il Comune di Milano sta svolgendo indagini sul mercato per individuare prodotti innovativi capaci di assorbire parte delle vibrazioni causate dal transito dei mezzi e di limitare i danni alla pavimentazione adiacente i binari. In programma ci sono 80 interventi: alcuni sono già stati realizzati, come ad esempio in via Imbriani, via Lulli, piazza Caiazzo. Altri sono da realizzare, come via Larga, viale Corsica, via dei Missaglia, via Vigevano, piazza Prealpi:
“Le strade coinvolte sono ottanta, vista la quantità non è possibile intervenire in tutte: significherebbe bloccare la città, anche perché si tratta di interventi lunghi. I prodotti oggi testati non hanno dato risultati definitivi, stiamo continuando a testare in queste strade con il migliore prodotto sperimentato che, ricordo, ha dato un risultato di tenuta di 7-8 mesi contro i 4 dei prodotti tradizionali”, afferma l’assessore Rozza.
Utenze deboli
Per agevolare la mobilità delle persone affette da difficoltà motorie, il Comune ha elaborato un piano di adeguamento delle fermate dei mezzi pubblici. Sono già completate le fermate di Porta Ticinese, Piazza Castello, Viale Tunisia e Porta Vittoria. Sono invece in programma Monte Santo Galilei, Piazza Oberdan, Piazza Medaglie d’Oro fermata metro di Porta Romana (aprile), Ripamonti, viale Gorizia (lavori dopo cantiere Expo). Si sta proseguendo nell’abbattimento delle barriere architettoniche grazie all’abbassamento dei marciapiedi in prossimità degli attraversamenti pedonali o alla formazione di castellane per agevolarne il transito.
Isole ambientali
Per quanto riguarda le isole ambientali, sono terminate Caterina da Forlì (Zona 7) e Melzo ( Zona 3), saranno completate a maggio Bixio Sirtori ( Zona 3) e, entro giugno, Muratori (Zona 4), Colonna (Zona 8) e Paruta (Zona 2). Entro luglio verrà realizzata l’isola Quartiere Vecchia Dergano (Zona 9) e per metà luglio Quartiere Figino ( Zona 7).
Strade in pietra
Continua l’opera di manutenzione delle strade in pietra. In particolare, in Zona 1, quella più interessata da questo tipo di pavimentazione, sono programmati 40 interventi che riguardano arterie importanti come corso di Porta Romana, corso Magenta, via Cordusio, corso Sempione già ultimate. Resta, invece, da realizzare corso Garibaldi. Da segnalare, per quanto riguarda le altre zone, gli interventi in corso in Ripa Ticinese e via Ludovico il Moro.
Ponti e sottopassi
Ci sono, infine, gli interventi di carattere diverso come i risanamenti di alcuni sottopassi, il ripristino e la sostituzione di barriere, guard rail e dissuasori in genere. Negli ultimi due anni sono state completate le riqualificazioni dei tunnel di via Zuccoli e via Fratelli Lumière. Tra le opere in programma c’è la sistemazione dei parapetti di Ponte Vecchio, realizzata in concomitanza con la reimmissione dell’acqua nel Naviglio Martesana. Da metà luglio fino a metà agosto è, invece, prevista la manutenzione straordinaria del sottopasso veicolare di San Giusto/Patroclo: i lavori saranno effettuati esclusivamente in orario notturno dalle 20.30 alle ore 6 con chiusura del sottopasso, la viabilità sarà regolare nelle ore diurne e in caso di manifestazioni presso lo stadio di San Siro non verranno effettuate lavorazioni. Sono, inoltre previsti il sottopasso ferroviario Pordenone Casoretto (lavori da luglio a agosto), il sottopasso veicolare di via Lucini (lavori a novembre).
Sul sito del comune - il piano strade 2014-2015, le strade previste per aprile 2015, le strade con binari e la mappa con gli interventi sino ad aprile 2015
Condividi post
Repost0
7 aprile 2015 2 07 /04 /aprile /2015 13:49
Assessore Rozza: "Decine di interventi che hanno ridato pregio alle piazze e alle fontane della città"

Milano, 6 aprile 2015 - Piazze, fontane, monumenti. Il Comune di Milano sta realizzando la riqualificazione del patrimonio di arredo urbano in tutti i quartieri. L’obiettivo è di rinnovare e riqualificare spazi urbani e monumenti, intervenendo su realtà da tempo dimenticate e in stato di abbandono.

“L’Amministrazione comunale è impegnata in una vasta opera di rinnovamento dell’arredo urbano in città. Decine di interventi realizzati in tutte la zone hanno ridato pregio alle piazze e fontane di maggiore importanza della città. Adesso stiamo per chiudere opere di grande prestigio come la Darsena, la Zara Expo e il restauro della Galleria. Accanto a queste voglio citare il campo sportivo e il parco di 16 mila metri quadrati di Quarto Oggiaro, risultato di una trattativa sviluppata dal Comune con i residenti, che vanno a chiudere e compensare la ferita data al quartiere con la realizzazione della Zara Expo”. Lo dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza.

Ecco gli interventi realizzati, in corso di svolgimento e di prossimo avvio:

ZONA 1
a) restauro conservativo del monumento dedicato a Sandro Pertini in via Croce Rossa e messa a ricircolo della fontana (lavoro completato);

b) restauro conservativo dell'opera “Ago, Filo e Nodo” in piazzale Cadorna (lavoro completato);

c) restauro conservativo della fontana di Piazza Fontana (lavoro completato);

d) intervento conservativo dell’apparato lapideo della fontana di piazza Castello con sostituzione dei fari dell’impianto di illuminazione con apparecchiature a risparmio energetico (lavoro completato);

Tutti i manufatti saranno sottoposti a manutenzione interruzione saranno effettuati a rotazione, come al solito, gli interventi di pulizia delle fontane e la rimozione dei graffiti da fontane e monumenti.

e) via Santa Maria Valle, rifacimento della pavimentazione in cubetti di porfido e realizzazione di parterre con piantumazione di arbusti alberello a definizione degli spazi di sosta delle automobili (lavoro completato);

f) parterre centrale di piazza Fontana e marciapiede lato Arcivescovado: intervento di manutenzione straordinaria della pavimentazione, sostituzione delle alberature, ridisegno e riqualificazione delle aiuole, adeguamento barriere architettoniche, nuova pavimentazione in granito del marciapiede lato arcivescovado (lavoro completato);

g) piazza Pio XI: posa di pavimentazione con masselli e lastre di recupero oltre a lastre di nuova fornitura in beola, delimitazione della nuova area pedonale con paracarri in granito, posa di sedute (lavoro completato);

h) via San Paolo (tratto compreso fra corso Vittorio Emanuele e piazzetta Liberty): rifacimento della pavimentazione esistente in cubetti di porfido con realizzazione di castellana propedeutica alla nuova sistemazione a raso (lavoro completato);

i) piazzetta Liberty: intervento di riqualificazione in funzione della pedonalizzazione della piazza consistente nella posa di nuova pavimentazione in lastre di granito e luserna, delimitazione della nuova area pedonale con dissuasori parigina, realizzazione di fioriere con funzione di seduta con verde e nuovi dehors (lavoro completato);

l) via Orefici passaggio degli Osii (Piazza Duomo): riqualificazione dell’area consistente nella realizzazione di pavimentazione a raso in continuità con il marciapiede di via Orefici, realizzata con masselli di recupero (lavoro completato);

m) via Marconi (primo tratto): riqualificazione della pavimentazione antistante il Museo del Novecento con la posa di lastre in granito, in continuità con la pavimentazione di Piazza Duomo, e posa di sedute in granito (lavoro completato);

n) piazza Missori: intervento di riqualificazione di Piazza Missori lato via Unione, con la realizzazione di area pedonale a raso, con pavimentazione in masselli e lastre di recupero e realizzazione di area verde (inizio lavori ottobre 2014, fine lavori maggio 2015);

- restauro del monumento a Giuseppe Missori (lavoro completato);

- completamento della pavimentazione compresa fra via Zebedia e corso Italia, in adiacenza alla scala della metropolitana);

o) risanamento pavimentazioni pietra piazza Duomo (lavoro entro aprile); per consentire l’installazione del palco per il concerto del 30 aprile, solo gli interventi sul lato meridionale verranno fatti di notte al termine dello spettacolo.

- riqualificazione via Foscolo, via Berchet, via San Raffaele e via Santa Radegonda (lavoro entro aprile);

p) restauro conservativo dei seguenti monumenti:
- fontana con statua di San Francesco (piazza Sant’Angelo);
- monumento a Napoleone III (parco Sempione);
- Porta Nuova (via Manzoni);
- Porta Ticinese (corso di Porta Ticinese);
- monumento al Bersagliere (largo Bersaglieri);
- monumento a Giuseppe Missori (piazza Missori);
- monumento a Leonardo da Vinci (piazza della Scala);
- monumento a Costantino (piazza San Lorenzo);
- monumento a San Giovanni Nepomuceno (Castello Sforzesco);
- monumento a San Lazzaro (piazza Vetra);
- obelisco del Piermarini (via Marina);
- monumento ai Caduti di Mentana e lapide a Giordano Bruno (piazza Mentana);
- monumento a Giuseppe Sirtori (Giardini Indro Montanelli);
- monumento a Cesare Beccaria (piazza Beccaria).

q) manutenzione piazza Duca d’Aosta, Stazione Centrale (fine lavori entro aprile);

ZONA 3
a) restauro conservativo del Monumento dedicato a Pinocchio in corso corso Indipendenza e messa a ricircolo dell'impianto della fontana (lavoro completato)

b) piazza Oberdan (da realizzare in due fasi): la prima fase consiste nella riqualificazione della piastra pedonale sopra l’ex Albergo diurno Oberdan e nella realizzazione di una nuova pavimentazione in beola sul lato degli edifici entro aprile, nel consolidamento della soletta del Diurno che andrà' avanti con Expo, e nella sistemazione delle alberature esistenti, che oggi presentano un apparato radicale compromesso (inizio lavori novembre 2014 fine lavori novembre 2015).
La seconda fase prevede il completamento dell’intervento attraverso la riqualificazione dell’area a verde, presente sul lato opposto, consistente nella realizzazione di nuova pavimentazione in continuità con l’esistente in lastre di beola e nel ridisegno delle aiuole, con particolare attenzione all’esemplare monumentale di celtis australis esistente (inizio lavori novembre 2015).

c) riqualificazione largo Bellintani tratto compreso fra viale Tunisia e via Lecco, area pedonale interessata al solo transito residenti (inizio lavorio mesi di giugno e luglio 2015);

ZONA 4
a) palazzina Liberty è stato realizzato un intervento antigraffiti, attraverso l’applicazione di una pellicola protettiva che salvaguarda il rivestimento in pietra e intonaco e permette una facile rimozione dei graffiti; l’ intervento è stato approvato dalla Soprintendenza (lavoro completato);

b) manutenzione straordinaria della fontana di piazza Grandi: il progetto è in fase di redazione ed è da sottoporre alla Soprintendenza; si conta di avere parere positivo entro la primavera 2015, per poter aprire subito dopo il cantiere. Questo intervento comprende il recupero del rifugio antiaereo della Seconda Guerra Mondiale.

ZONA 5
a) riqualificazione del primo tratto di via dei Fontanili (fine lavori nel luglio del 2015);

ZONA 6
a) trasformazione della fontana via Boffalora; lavori da aprile a 15 maggio;

b) restauro conservativo dell’opera bronzea di Igot Mitoraj (Centauro) e realizzazione del nuovo rivestimento lapideo del basamento sottostante. Cantiere presso area verde del quartiere Barona, in via De Pretis; lavori da aprile a 15 maggio;

ZONA 7
a) realizzazione della stele monumentale dedicata ai Caduti del quartiere San Siro presso i Giardini di via Mar Jonio (lavoro completato);
- realizzazione ex novo di un piccolo monumento a ricordo dei Caduti del quartiere San Siro, da tempo richiesto dai cittadini: opera monumentale monolitica realizzata in serizzo antigorio con targa in botticino;

b) installazione del monumento “Le Tre Grazie” di Salvatore Fiume presso Piazza Piemonte (lavoro completato);

c) via Ceriani a Baggio: realizzazione di nuova pavimentazione nello slargo di via Ceriani (ai civici 22-24-26) realizzato con masselli di recupero e messa a dimora di una pianta di gelso esistente storicamente nel luogo con seduta e targa commemorativa (lavoro completato);

d) riqualificazione di Largo Gavirate (fine lavori ottobre2015);

ZONA 8
a) riqualificazione della fontana situata presso il Parco di Villa Scheibler (lavoro completato): opera di rinnovamento complessivo della fontana sia dal punto di vista edile (rifacimento completo) sia dal punto di vista impiantistico con rifacimento e messa a norma degli impianti;

ZONA 9
a) realizzazione del nuovo basamento del monumento dedicato ai Caduti del quartiere Bovisa nel giardino tra via Broglio e via Mercantini (lavoro completato).
Condividi post
Repost0
18 marzo 2015 3 18 /03 /marzo /2015 11:46
GALLERIA VITTORIO EMANUELE. COMUNE APRE GARA PER 2MILA MQ. BENELLI: “SPAZI AL COMMERCIO E ALLA RISTORAZIONE NEL SEGNO DELL’ECCELLENZA”

Milano, 18 marzo 2015 – Un nuovo spazio commerciale e un ristorante di alta qualità. Saranno destinati a queste funzioni i due spazi cielo-terra che il Comune di Milano mette a bando a partire da oggi. Con una nuova clausola, finora mai prevista: il divieto di esporre insegne già presenti in Galleria.

Lo comunica l’assessore alla Casa e Demanio Daniela Benelli che spiega: “La Galleria è un luogo sempre più ambito e questi spazi, situati nel braccio principale verso piazza Duomo, sono particolarmente prestigiosi. Per questo abbiamo caratterizzato il bando dando importanza a marchi e attività di qualità ed eccellenza che tengano conto del ruolo di ‘vetrina della città’ che la Galleria rappresenta. Per conservare il mix commerciale, abbiamo poi deciso di destinarli a due funzioni diverse e di vietare la duplicazione di insegne già presenti”.

Il primo lotto, destinato ad attività commerciale, ha una superficie complessiva di 956,29 metri quadri. È dotato di tre vetrine attualmente in concessione all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e al Bar Sì. Si sviluppa complessivamente su 5 livelli (piano interrato, terra, ammezzato, primo, secondo), oltre ad un soppalco su piano terra. Tutte le unità sono collegabili tra loro.
La base d’asta è di 977.218 euro.

Il secondo lotto, che sarà destinato alla ristorazione di alta qualità, ha una superficie complessiva di 1.118 metri quadri. Anche questo spazio è dotato di tre vetrine – attualmente in concessione a Mercedes Benz – e si sviluppa su 5 livelli (piano interrato, terra, ammezzato, primo, secondo), oltre ad un soppalco su piano terra. Tutte le unità possono essere collegate tra loro.
La base d’asta è di 1.083.080 euro.

“Lo sviluppo verticale degli spazi – aggiunge l’assessore Benelli – conferma la nostra volontà di restituire al decoro e alla fruizione pubblica i piani alti. Dopo una complessa operazione di svuotamento di queste unità, per anni destinate a uffici, abitazioni, associazioni, ora possiamo inserirle nei nuovi bandi e garantirne la riqualificazione grazie agli investimenti dei privati e a costo zero per il Comune”.

Per entrambi i lotti, la durata della concessione è di 18 anni. Le domande saranno accolte fino al 18 maggio.

Nella valutazione dei progetti di gestione, sarà data particolare importanza ad attività che fanno riferimento a marchi, prodotti e attività di eccellenza del made in Italy o internazionali. Tra le altre cose, saranno valutate anche la previsione di funzioni aggiuntive che rendano gli spazi più attrattivi e accessibili e la qualità estetica del progetto, che tenga conto del pregio del contesto monumentale. A questo proposito, saranno a spese dei futuri concessionari tutti gli interventi di ripristino strutturale, restauro architettonico e adeguamento degli spazi. Il progetto dovrà essere approvato dal Comune e sottoposto al benestare della Soprintendenza.

Il bando prevede il divieto di esporre un’insegna già presente in Galleria, salvo il caso in cui il soggetto proponente rinunci alla concessione già esistente e riconsegni l’unità al Comune. Per lo stesso motivo, i due lotti non potranno recare la stessa insegna.
Condividi post
Repost0
17 marzo 2015 2 17 /03 /marzo /2015 18:17
Vi mando un'agenzia stampa su un mio intervento

Omnimilano-COMUNE, LUCI ACCESE DA MESI IN SCUOLA CHIUSA: STRADA PROTESTA IN AULA
(OMNIMILANO) Milano, 16 MAR - Luci accese tutto il giorno da mesi in una
scuola del Comune abbandonata. L' ha denunciato mesi fa il consigliere
comunale della lista civica per Pisapia Elisabetta Strada che oggi, di fronte
all' "immobilismo" degli uffici competenti ha presentato protesta formale in
aula a palazzo Marino. "Oltre due mesi fa - ha detto Strada in consiglio
comunale - ho segnalato agli uffici del settore Impianti che nella scuola
chiusa di viale Puglie sono rimaste accese molte luci. Lo sono ancora. Se mi
danno le chiavi vado a spegnerle io. Questi sono gli sprechi che fanno
arrabbiare tutti i cittadini. Perché quando si chiude una struttura pubblica
non si chiudono anche le utenze e si permettono queste situazioni?".
Condividi post
Repost0
12 marzo 2015 4 12 /03 /marzo /2015 14:25
MOBILITA’. PUMS, 10 INCONTRI NELLE ZONE, MARAN SPIEGA IL FUTURO DELLA MILANO SOSTENIBILE
L’assessore: “Temi importanti per il futuro della città, tutti possono contribuire al Piano”

Milano, 12 marzo 2015 – Un tour in tutte le nove zone di Milano per spiegare il Piano della Mobilità Sostenibile che ridisegnerà il volto della città metropolitana nei prossimi 20 anni. L'ha iniziato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran, con il primo di 10 incontri pubblici svoltosi ieri sera al centro Polifunzionale di via Mincio in Zona 4.
L’assessore nelle prossime settimane farà tappa in tutte le zone per raccontare ai cittadini le scelte previste nel Pums e invitarli a offrire il proprio contributo attraverso le osservazioni. Il Piano, infatti, dopo essere passato in Giunta, è ora disponibile integralmente sul sito del Comune di Milano e della Regione Lombardia: ci sono ancora circa 40 giorni per presentare le osservazioni sulla procedura di Vas, dopodiché il documento andrà in Consiglio Comunale con le eventuali modifiche apportate. Il Piano verrà poi nuovamente messo a disposizione per altri 60 giorni per le osservazioni sui contenuti, per poi essere approvato definitivamente dal Consiglio comunale.
Il Pums contiene le linee guida sul futuro del trasporto pubblico, la crescita dei mezzi in condivisione, l’aumento della rete ciclabile, la realizzazione di una low emission zone, l’ampliamento delle zone 30, le misure per il carico e scarico merci.
“Sono tutti temi importanti per il futuro della città, e ognuno può dare il proprio contributo per arricchire il Piano – dichiara l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran –. Per questo nelle prossime settimane sarò nelle zone della città, perché dal confronto con i cittadini possono nascere spunti molto interessanti e costruttivi”.
Di seguito il calendario dei prossimi incontri:
17.3 ore 18 – Zona 7, via Anselmo da Baggio 55

18.3 ore 18 – Zona 5, viale Tibaldi 44

20.3 ore 18 – Zona 8, via Quadrenghi 21

30.3 ore 9 Presentazione alla città – Sala Alessi, Palazzo Marino, piazza Scala

30.3 ore 18 – Zona 9m via Guerzoni 38

30.3 ore 21 – Zona 2, ex Chiesetta Parco Trotter, via Mosso 7

31.3 ore 18.30 – Zona 3, via Valvassori Peroni 56

1.4 ore 20.30 – Zona 1, CAM, corso Garibaldi 27

7.4 ore 18.30 – Zona 6, Cam (1°piano), via San Paolino 18
Condividi post
Repost0
6 marzo 2015 5 06 /03 /marzo /2015 21:44
Atto importante della Giunta Comunale quello che oggi ha assegnato in modo definitivo le case popolari di proprietà del Comune a MM. In questi primi mesi di sperimentazione si sono visti già interventi migliorativi nella gestione. Bisogna andare avanti


CASA. A MM SPA L’AFFIDAMENTO DEFINITIVO DEL PATRIMONIO ERP. BENELLI: “PASSAGGIO IMPORTANTE PER UNA GESTIONE ANCORA MIGLIORE”
Il provvedimento all’esame del Consiglio comunale. L’incarico a partire dal 1° luglio

Milano, 6 marzo 2015 – La Giunta comunale ha approvato oggi la proposta di delibera, che passerà all’esame del Consiglio comunale, relativa all’affidamento e alla gestione definitiva del patrimonio abitativo comunale da parte di MM S.p.A. per un periodo di 30 anni, a partire dal 1° luglio 2015.
La delibera fa seguito all’affidamento provvisorio partito il 1° dicembre scorso e che scadrà il prossimo 30 giugno.

“I risultati dei primi mesi di gestione da parte di MM – dichiara l’assessore alla Casa e Demanio Daniela Benelli – sono stati molto positivi. Sia sul fronte dei rapporti con l’utenza, sia per quanto riguarda la tutela del patrimonio. Ora, con il passaggio a regime, contiamo di mettere in grado il gestore di migliorare ulteriormente i servizi attraverso il completamento della struttura organizzativa e una migliore gestione delle forniture. Con questo atto consiliare si completerà la svolta che abbiamo voluto dare alla gestione del nostro patrimonio Erp, tassello importante nell’ambito di una più ampia politica per la casa avviata da questa Amministrazione quale tema decisivo per la riqualificazione urbana e il benessere degli abitanti”.

Il patrimonio comunale consta di 38.749 unità immobiliari di cui 28.791 appartamenti (distribuiti in 1.070 edifici), 1.226 spazi ad ‘uso diverso’ (ovvero negozi, laboratori, depositi etc.) e 8.732 posti auto e box.
A MM S.p.A. spetteranno le funzioni di property management, ovvero la gestione amministrativa e contabile, i rapporti con l’utenza, i cambi alloggio, i piani di mobilità, la manutenzione ordinaria del patrimonio, e la parte di facility management, ovvero la gestione di tutti i servizi agli inquilini e le relative forniture.

Il compenso al gestore è stimato in 13 milioni di euro all’anno ed è calcolato su un costo unitario per alloggio di 27 euro al mese (con un margine di variazione inferiore se l’alloggio non è locato oppure se si tratta di un’altra tipologia di unità, ad esempio box o posto auto).
In linea con la precedente convenzione con Aler, saranno poi conferite al gestore le risorse necessarie a sostenere gli interventi di manutenzione ordinaria e le spese a carico del Comune in quanto ente proprietario degli immobili.
Infine sarà conferita al gestore una quota di 5,5 milioni di euro a bimestre come anticipo delle spese per i servizi a carico dagli inquilini (portierato, riscaldamento, pulizie, verde etc.), costi che rientrano al Comune una volta riscosse le bollette.

Per quanto riguarda gli interventi di manutenzione straordinaria degli stabili, questi verranno effettuati sulla base di un Piano delle Priorità, che Comune e MM stabiliranno insieme.

Al gestore potrà essere riconosciuto un incentivo economico sulla base di alcuni parametri (KPI - Key performance indicators) che il Comune di Milano ‘misurerà’ nel corso della gestione: riduzione degli alloggi sfitti, della morosità, prevenzione e contrasto alle occupazioni abusive, tempestività degli interventi di manutenzione.
Condividi post
Repost0
27 febbraio 2015 5 27 /02 /febbraio /2015 14:36
dal 27 febbraio al 7 marzo si terrà a Milano il 4° Forum delle Politiche Sociali, un’iniziativa che ha, da anni, l’obiettivo di promuovere una riflessione collettiva sulle politiche di Welfare sviluppate a livello locale e nazionale attraverso momenti di confronto, presentazione di buone prassi, individuazione di priorità e di strategie di intervento innovative.
L’appuntamento vedrà coinvolti rappresentanti delle istituzioni, dell'associazionismo, della cooperazione e dell'impresa sociale, del volontariato, della cultura, del sapere, delle forze sindacali ed economiche e dei cittadini.
Venerdì 27 febbraio 2015 alle 9,30, presso la Fabbrica del Vapore di Milano, inaugureremo questo percorso ricco di appuntamenti.
Con la speranza di averla nostro/a ospite, alleghiamo il programma - che in caso di variazioni, verrà aggiornato sul portale del Comune di Milano.

Sono stata invitata a partecipare al gruppo sulla salute mentale lunedì 2 marzo (sotto programma)
Parteciperò pure all'incontro sul piano dell'infanzia e adolescenza il 4 marzo ore 14 in Sala Alessi - Palazzo Marino

2 marzo alle ore 14.00, alla Casa dei Diritti in via De Amicis, 10: “Non c’è salute senza salute mentale. A che punto sono le azioni programmate” Coordina: Isabella Menichini dell’assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della Salute. Intervengono: Laura Agalbato, Carlo Altamura, Mariano Bassi, Riccardo Bettiga, Camillo Caputo, Annalisa Cerri, Anna Coccia, Don Virginio Colmegna, Riccardo Farina, Raffaella Ferrari, Antonio Fiorentino, l’assessore Pierfrancesco Majorino, Teodoro Maranesi, Alessandro Massi, Claudio Mencacci, Daniele Papa, Patrizia Quartieri, Elisabetta Strada, Franca Tagliabue, Giuliana Tognola.
Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : elisabettastradaconsigliocomunale
  • Contatti

Profilo

  • elisabettastrada
  • Da giugno 2011 sono Consigliere Comunale della Milano Civica x Pisapia Sindaco
  • Da giugno 2011 sono Consigliere Comunale della Milano Civica x Pisapia Sindaco

Cerca

Link