Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 gennaio 2014 7 26 /01 /gennaio /2014 17:49


Rozza. “Giusta sanzione per le furbizie nei confronti della città e
del Comune”

Milano, 25 gennaio 2014 – La Giunta comunale ha revocato l'appalto a
un'impresa che avrebbe dovuto realizzare interventi di abbattimento
delle barriere architettoniche e viabilistici per le persone con
disabilità. La decisione è stata assunta per mancato adempimento degli
obblighi contrattuali e grave ritardo nell’esecuzione dei lavori. La
Giunta, inoltre, ha deliberato di trattenere a scopo precauzionale la
cauzione definitiva prestata con fidejussione assicurativa fino alla
quantificazione del danno subito dall’Amministrazione comunale. Il
Comune si attiverà affinché l’affidamento a una nuova impresa avvenga
nei tempi più veloci possibili, anche in considerazione del fatto che
sono rimasti aperti cantieri in aree particolarmente trafficate.

“E’ un provvedimento necessario e importante che sanziona un
comportamento scorretto nei confronti dell’Amministrazione e della
città: non c’è spazio per furbizie, chi si comporta in questo modo
sappia che andrà incontro a un esito come questo. Siamo dispiaciuti
perché abbiamo perso un anno e  che ciò sia avvenuto per opere
importanti di cui ha bisogno la città, come l'abbattimento delle
barriere architettoniche”, dichiara l’assessore ai Lavori pubblici,
Carmela Rozza.

L’importo dell’appalto è di un milione di euro. La consegna dei lavori
è avvenuta il 21 gennaio 2013, l’appalto prevedeva l’ultimazione delle
opere dopo 365 giorni. Una prima contestazione veniva mossa
all’impresa il 12 aprile 2013 per le mancate operazioni di posa
dell’asfalto colato e di tracciatura della segnaletica orizzontale
presso l’intersezione di via Veglia/via Budua: lavori che poi venivano
realizzati con notevole ritardo.

Già nel giugno 2013, a seguito di alcune nuove contestazione sui
lavori non avviati di via Cermenate-via Isimbardi, piazza Monte
Titano, via Pepe e l’intersezione Pepe/Pastrengo, il Direttore dei
lavori  aveva intimato all’azienda di realizzare le opere senza
ottenere una risposta, né la ripresa delle attività. Dopo questi fatti
la presentazione da parte del Direttore dei Lavori  di richiesta di
risoluzione del contratto.

Condividi post

Repost 0
Published by elisabettastradaxpisapia
scrivi un commento

commenti

Emanuele 01/27/2014 10:07

Mi sembra una buona cosa e un atto doveroso. Mi paicerebbe conoscere il nome dell'Impresa e spero che creiate un albo dei fornitori inaffidabili (almeno temporaneamente). Spero prendiate simili
iniziativae anche per altri appalti.

Presentazione

  • : elisabettastradaconsigliocomunale
  • Contatti

Profilo

  • elisabettastrada
  • Da giugno 2011 sono Consigliere Comunale della Milano Civica x Pisapia Sindaco
  • Da giugno 2011 sono Consigliere Comunale della Milano Civica x Pisapia Sindaco

Cerca

Link